Salta al contenuto

CORSI

SCEGLI IL TUO CORSO

Perché Frequentare il corso

La Sicurezza alla base di tutto

Scegli uno dei nostri corsi, ma se ancora non sei brevettato, è bene che venga da noi a fare la prova sub, in quanto un buon addestramento ed una buona conoscenza rendono questo sport estremo sicuro e divertente.

Scuba Experience

Il programma Scuba Experience non è un corso, ma un’introduzione all’attività subacquea, al completamento della quale è rilasciato un attestato di partecipazione che non ha valenza abilitativa. Tuttavia se l’esperienza ti piace, potrai proseguire, direttamente, con il Corso Scuba Diver

Scuba Diver

Il Corso Scuba Diver, del quale il programma Scuba Experience costituisce la prima parte, è il modo più veloce per diventare subacqueo. Con il brevetto internazionale “Scuba Diver” potrai immergerti ovunque nel mondo, purché accompagnato da un professionista delle attività subacquee ed entro i 12 metri (40 feet) di profondità.

Open Water Diver

Anche il Corso Open Water Diver è un ottimo “inizio”, ma più impegnativo perché ti farà diventare un subacqueo autonomo. Se poi hai già frequentato il Corso Scuba Diver... sei già a buon punto! Il brevetto internazionale che conseguirai abilita a immergersi (senza l’obbligo di essere accompagnato da un professionista delle attività subacquee) con un compagno d’immersione, entro i 18 metri (60 feet) di profondità.

Advanced Open Water Diver

Questo corso rappresenta il secondo livello di addestramento grazie al quale imparerai a gestire alcune attività particolari, come esplorare più in profondità e navigare sul fondo, con e senza bussola. Potrai apprendere anche a ricercare e recuperare oggetti, immergerti in corrente, sui relitti, in condizioni di scarsa visibilità, di notte. Il brevetto internazionale che conseguirai abilita alle immersioni, insieme a un compagno, entro i 30 metri (100 feet) di profondità

Scuba Rescue Diver

Il Corso Scuba Rescue Diver è uno dei migliori strumenti per prepararti ad affrontare le emergenze subacquee. Tuttavia nel sistema didattico PSS ci sono altri due corsi dedicati al soccorso: “First Aid – C.P.R.” e “Oxygen in Diving Emergency”. Il primo ha un carattere di applicazione generale, mentre il secondo tratta della somministrazione di ossigeno normobarico al subacqueo infortunato. Questi tre corsi sono quindi complementari e studiati per affrontare “in toto” tutti i possibili scenari di un’emergenza subacquea.

Deep Diver

Sebbene il Corso Advanced Open Water Diver apra le porte a tante nuove opportunità d'immersione, la profondità può diventare un richiamo irresistibile. Se desideri avventurarti su fondali più profondi, puoi frequentare il Corso Deep Diver. Al termine dell’addestramento sarai in grado immergerti, in curva di sicurezza e insieme a un compagno, entro i 40 metri (130 feet) di profondità, cioè il limite massimo consentito ai subacquei ricreativi.

Speciality Diver

Il sistema didattico prevede molti corsi di specializzazione che hanno lo scopo di approfondire le tecniche subacquee già acquisite o impararne di nuove. Alcuni dei corsi che puoi frequentare sono: Night Diving, Limited Visibility Diving, Wreck Diving, Drift Diving, Search and Salvage, Underwater Ecology, Nitrox Diving, Digital Underwater Photography. 

Diventare un Professista

Poseguendo nell’addestramento subacqueo  aumentano le proprie capacità acquatiche e si apprendono conoscenze e tecniche sempre più complesse, fino a diventare un subacqueo esperto. I subacquei esperti, in possesso dei requisiti necessari, possono diventare professionisti delle attività subacquee conseguendo i brevetti “Divemaster”, “Assistant Instructor” e “Scuba Instructor”. Queste qualifiche professionali, riconosciute internazionalmente, abilitano ad accompagnare in immersione o addestrare subacquei in tutto il mondo. Gli Scuba Instructor con esperienza e competenze necessarie possono intraprendere la “carriera didattica” e dedicarsi alla formazione degli Istruttori subacquei, qualificarsi Technical Instructor o diventare Emergency Instructor.

Oxigen in Diving Emergiences

È ormai noto che nella maggior parte delle emergenze subacquee, come in tutti i casi di incidenti decompressivi, il primo soccorso è la somministrazione di ossigeno normobarico. Solo chi è specificamente addestrato può agire con massima efficacia e competenza. La divisione Emergency di PSS Worldwide ha pertanto realizzato un corso di formazione completo in questo campo, grazie al quale imparerai a utilizzare numerosi presidi ossigeno: a richiesta e a flusso continuo, a bassa, media o alta concentrazione, ecc.

Domande Frequenti

Sono allergico al lattice. Ci sono parti di attrezzatura subacquea fatte di lattice?

Se così fosse, non potrei intraprendere questo sport a cui sono molto interessato.
La maggior parte delle attrezzature subacquee sono fatte di silicone o di neoprene. Il lattice è di solito utilizzato nelle mute stagne, per le chiusure sul collo e sui polsi. Sì, ci sono parti di attrezzatura fatte di lattice ma esistono anche molte alternative, di altri materiali.

Domanda

È possibile immergersi dopo aver avuto un ictus?

Un ictus, o mancato afflusso di sangue al cervello, causa una lesione di parte del parenchima cerebrale o una emorragia da uno dei suoi vasi sanguigni, risultando, nei due casi, in conseguenze simili. La gravità degli ictus varia da caso a caso e le lesioni derivanti dipendono sia dalla dimensione che dalla parte del cervello lesa.

Domanda

Quanto si può stare sott'acqua con le bombole?

Dipende da molteplici fattori, quale età, addestramento, fumo, alimentazione, stress e tanto altro
Non superare mai i 30 metri di profondità se non con l’assistenza di esperti. E’ buona abitudine quando non sono previste tappe di decompressione, effettuare una sosta di 5 minuti alla profondità di 3 metri.

Se hai altre domande scrivici pure

Saremo lieti di rispondere

Torna in alto